0.0 di 5 (0 Voti)
Tiramisù al limone

Ingredienti

per 6 persone

300 g di savoiardi
250 g di ricotta vaccina
250 g di panna liquida da montare
50 g di zucchero semolato
2 uova
20 g di burro
scorza di 1 limone bio
succo di 2 limoni

per la bagna

scorza e succo filtrato di 1 limone q.b
50 g di zucchero
60 ml di acqua

Preparazione

Prendete i limoni, lavateli, asciugateli, ritagliate la buccia gialla più esterna di un limone, spremete gli agrumi per ottenerne il succo e filtratelo con un colino a maglie strette. Mettete la scorza nel succo e lasciate riposare.
Separate gli albumi dai tuorli e lavorate questi ultimi in una ciotola capiente, con una frusta elettrica, insieme allo zucchero per 10 minuti e fino a ottenere un composto spumoso. Incorporate ai tuorli montati il succo dei limoni privato della scorza sempre mescolando con la frusta. Trasferite la miscela di tuorli in un pentolino e fate addensare su fuoco dolce. Aggiungete il burro, lasciatelo sciogliere mescolando, togliete dal fuoco, coprite con pellicola trasparente a contatto, fate raffreddare bene e poi mettete in frigorifero. Per la bagna: mettete l’acqua, lo zucchero e la scorza di un limone in un pentolino e portate a sfiorare il bollore. A questo punto eliminate la scorza, aggiungete il succo filtrato di limone e lasciate intiepidire. Riprendete la crema al limone e incorporate la ricotta mescolando dal basso verso l’alto con una spatola. Adesso, utilizzando nuovamente le fruste, montate la panna a neve ben ferma e aggiungete metà della crema di limone mescolando con movimenti delicati dal basso verso l’alto. Dovete ottenere una crema limone e una panna montata al limone. Componete infine le vostre mono-porzioni: bagnate i savoiardi nello sciroppo al limone, alloggiateli interi o spezzati sul fondo di bicchieri da portata, distribuite con una sac à poche o con un cucchiaio un secondo strato di panna, un terzo strato di savoiardi ammorbiditi nella bagna al limone, un quarto strato di crema pasticciera e un ultimo strato di panna. 
Trasferite i bicchieri in frigorifero per un minimo di 2 ore e servite con un po’ pizzico di scorza grattugiata di limone.